Implantologia Dentale Croazia

• -10% per contanti • denti in due giorni • trasporto organizzato

Gli impianti dentali

implantologiaGli impianti dentali rappresentano la tecnica chirurgica più innovativa, efficace e salutare per il ripristino di singoli o di gruppi di denti mancanti ma anche per l’ancoraggio di protesi dentarie complete.

L’impianto dentale è una radice dentaria artificiale inserita all’interno dell’osso mascellare o mandibolare affinchè possa avere le stesse caratteristiche funzionali di una radice naturale e restituire le funzioni masticatorie.

Attualmente gli impianti dentali sono realizzati in titanio, un materiale perfettamente biocompatibile che consente un’ottima osteointegrazione riducendo al minimo ogni tipo di reazione allergica e infiammatoria da parte dei tessuti del cavo orale e in grado di resistere alle grandi sollecitazioni masticatorie a cui è sottoposto.

L’impianto dentale si compone di 3 unità distinte:

  • Il Pilastro,
  • Il Moncone,
  • La Corona o La Protesi.

Il pilastro ha una struttura simile ad una vite inserita all’interno dell’osso e atta a simulare la funzione che in natura è svolta dalla radice.
Vengono utilizzate diverse forme e lunghezze per meglio adattarsi alle differenti esigenze anatomiche variabili da individuo ad individuo.

Il Moncone è quell’elemento che collega il pilastro e la corona, viene posizionato per una estremità nella vite stessa al di sotto della gengiva, mentre l’altra estremità fuoriesce creando la base su cui è ancorata la corona.

La Corona dentale è la parte visibile. Il materiale più utilizzato per la realizzazione della corona dentale è il metallo porcellana, sono infatti formate internamente da una porzione in metallo e ricoperte esternamente da un rivestimento in porcellana che conferisce il colore bianco naturale. Quest’ultimo rivestimento può anche essere effettuato con lo Zirconio, un’altro materiale simile alla porcellana.

La combinazione del metallo porcellana conferisce resistenza al dente e l’estetica finale sarà molto simile a quella di un dente naturale.

Le fasi del montaggio

  • Fase diagnostica,
  • Fase chirurgica,
  • Fase osteointegrata,
  • Fase conclusiva di montaggio.

Durante la fase diagnostica viene effettuata una visita radiologica attraverso l’esecuzione di una panoramica dentale o della TAC e una visita clinica attraverso l’osservazione diretta da parte del medico implantologo permetteranno di valutare se le condizioni morfologiche e la struttura ossea sono idonei ad accogliere l’impianto dentale.
La fase chirurgica è quella in cui avviene l’inserimento dell’impianto dentale all’interno dell’osso. L’operazione chirurgica ha una durata media variabile di 10-15 minuti eseguita in anestesia locale e in regime di sterilità totale.
Dopo aver scelto l’impianto più adatto e incisa la gengiva, viene avvitato l’impianto dentale all’interno dell’osso. Si procede poi con la chiusura della gengiva tramite sutura ricoprendo interamente l’impianto per evitare infezioni.
L’intervento è indolore e non reca particolari disagi per il paziente.

La fase di osteointegrazione è necessaria ai fini della guarigione per permettere all’impianto dentale di integrarsi all’interno dell’osso.
La durata di questa fase varia da 3 mesi per l’osso mandibolare, quindi per l’arcata inferiore, e 6 mesi per l’osso mascellare, ovvero per l’arcata superiore.

Nella fase conclusiva di montaggio viene applicato il moncone all’impianto dentale precedentemente inserito e fissate le corone definitive in porcellana o le protesi Overdenture.

Perché fare gli impianti dentali?

  • Gli impianti dentali hanno un aspetto estetico e funzionale pari ai denti naturali,
  • Non danneggiano i denti sani,
  • Non sono necessari adesivi per mantenere in posizione le protesi mobili cause di fastidi e disagi,
  • Sono una soluzione sicura e garantiscono una duratura a lungo termine. Adottando le necessarie cure di igiene e pulizia gli impianti possono durare per tutta la vita.

Quali pazienti sono candidati all’implantologia dentale?

  • Giovani che hanno concluso la fase di sviluppo (18anni) a cui mancano denti permanenti,
  • Coloro che hanno perso uno o più denti e che accusano problematiche estetico\funzionali,
  • Pazienti portatori di protesi mobili che per varie ragioni estetico funzionali necessitano di una soluzione fissa,
  • Pazienti con quantità d’osso sufficiente per l’inserimento degli impianti dentali.

I rischi e le complicanze dell’implantologia dentale

I rischi e le complicanze relative all’inserimento degli impianti dentali sono paragonabili ad un comune trattamento chirurgico per i pazienti che godono di buona salute.

Nei pazienti anziani è possibile talvolta riscontrare la formazione di ematomi e gonfiore che non deve destare preoccupazione in quanto è da considerare un normale decorso post-operatorio destinato a svanire nell’arco di qualche giorno. La terapia farmacologica con antiinfiammatori limita il gonfiore e aiuta il fisiologico processo di guarigione.

Nel nostro studio dentistico in Croazia, per tutti i lavori di implantologia dentale ci affidiamo alla tecnologia BIOmet3i o alla DentalTech, le migliori produttrici in ingegneria d’impianti sul mercato.

Al termine del lavoro verrà rilasciato un passaparto universale in cui vi è riferito il tipo di lavoro svolto e il materiale utilizzato, la garanzia per gli impianti dentali è di 10 anni, la sua validità è riferita ai pazienti che mantengono una corretta igiene orale professionale (almeno una volta ogni sei mesi) e si sottoponga a costanti controlli presso la nostra struttura.

Innesto osseo – Implantologia Dentale in Croazia

Molto spesso dopo la perdita di alcuni denti, il naturale riassorbimento osseo fa si che non vi sia uno spessore d’osso sufficiente ad accogliere gli impianti dentali.

Vi sono oggi tecniche innovative, quali l’innesto osseo che permettono anche ai pazienti che hanno poca disponibilità ossea di evitare le protesi mobili e di poter ricorrere ad una soluzione sicura e fissa come l’implantologia dentale.
In questi casi si parla di “rialzo del seno mascellare” meglio conosciuto come “innesto osseo”, una pratica chirurgica durante la quale si inserisce all’interno dell’osso un minerale naturale di origine bovina del tutto paragonabile sia dal punto di vista chimico, che strutturale all’osso umano mineralizzato, quindi perfettamente biocompatibile con l’organismo.

Nel nostro studio dentistico in Croazia utilizziamo solo materiali di alta qualità come Geistlich Bio-Oss attenendoci alle più severe norme di sicurezza.

È necessario, dopo aver eseguito l’intervento d’innesto osseo attendere un periodo di circa 6 mesi, prima di poter procedere con l’inserimento degli impianti dentali. L’intervento d’innesto osseo può essere effettuato sia nel seno mascellare, quindi nell’arcata superiore, sia mandibolare, per quanto riguarda l’arcata inferiore, a seconda di dove sia necessario inserire gli impianti dentali.

È possibile eseguire l’innesto osseo attraverso un intervento di chirurgia mini invasiva, effettuato con anestesia locale. L’intervento è totalmente indolore per il paziente e senza alcun tipo di controindicazioni particolari per la maggior parte dei casi.

A chi è consigliato l’innesto osseo

  • Pazienti con insufficiente spessore osseo che desiderano effettuare l’implantologia dentale,
  • Pazienti che praticano una corretta igiene orale quotidiana,
  • Pazienti che non presentano infezioni acute o patologie metaboliche come il diabete,
  • Pazienti che non presentano malattie autoimmuni.

Con l’intervento d’innesto osseo chiunque può essere un ottimo candidato per l’implantologia dentale e per riacquistare la funzionalità masticatoria ed estetica.

Richiedi il prezzo dell’impianto

Si prega di lasciare vuoto questo campo.