La gengivite, una malattia diffusa in tutto il mondo.

By: | Tags: | Comments: 0 | marzo 29th, 2016

Una delle più frequenti patologie paradontali in assoluto è sicuramente la gengivite. La gengivite, ovvero l’infiammazione delle gengive, avviene per diversi motivi. In questo blog parleremo dei sintomi, delle cause e dei rimedi di tale malattia.

I sintomi della gengivite sono abbastanza facili da diagnosticare, in quanto sono molto visibili.

Alcuni dei sintomi sono:

  • – gonfiore delle gengive,
  • – il sanguinamento gengivale,
  • – l’arrosasmento gengivale,
  • – gengive sensibili,quasi molle,
  • – alito pesante.

Come causa principale dobbiamo annoverare la scarsa igiene orale ma non è l’unica. Subito dopo la scarsa igiene vengono dietro le cattive abitudini come il fumo e l’uso di diversi farmaci.

Dovreste evitare i vizi quali sono la masticazione del tabacco e l’abuso di sostanze alcoliche che sono dannose sia per la salute che per le gengive. Anche i cambiamenti ormonali come ad esempio l’adolescenza, la menopausa e le menstruazioni rendono molto più sensibili le gengive. Una scarsa nutrizione può essere anche la conseguenza della gengivite a causa di mancanza di vitamini.

I zuccheri in eccessivo sarebbero da evitare perché provocano carie e in generale non aiutano in nessun modo, invece i dentisti raccomandano mangiare le mele con la buccia perché oltre a contenere la maggior parte delle fibre e delle vitamine, aiuta alla detersione meccanica dell’apparato dentale.

Come tenere a controllo la gengivite ?

Se non avete il tempo di andare a fare una prima visita e parlare con il vostro dentista di fiducia, potete usare uno dei rimedi naturali da noi proposti, come ad esempio lo è l’acqua e il limone. Dovreste sciaquare la bocca con il succo di limone aggiungendoci un’po d’acqua. Per lenire il dolore si può usare anche un infuso di camomilla, ben conosciuta come antinfiammatorio.

Un’altro rimedio, che, come la camomilla, presenta proprietà antifiammatorie è l’aloe vera. Placa le infezioni e aiuta anche contro l’alitosi. Per usarla dovreste massaggiare le gengive infiammate con il gel d’aloe vera per 15 minuti 2 volte al giorno.

La tintura di mirra è in assoluto uno dei migliori rimedi per quanto riguarda la gengivite. Metteteci 10 grammi di mirra nel macinino del caffè e versate sopra 3 cucchiai di alcol puro. Per circa 2 giorni dovreste conservare la tintura in un contenitore ben chiuso agitandola più volte al giorno. Prima dell’uso filtrare la tintura attraverso un filtro di caffè.

E come ultimo, ma non per importanza c’è il tè nero che contiene alcune proprietà antinfriammatorie che aiutano a ridurre il dolore, come del resto la camomilla.

Sfortunatamente, se non si usano questi rimedi o non si consulta con il proprio dentista, la gengivite può trasformarsi in paradontite, condizione patologica molto grave che può portare alla perdita dei denti.

Tutti questi rimedi sono buoni fino ad un certo punto, cioè servono per alleviare il dolore ma l’unico modo per curare la gengivite è sottoporsi alla pulizia professionale dal dentista. Il dentista rimuove il tartaro dalla superficie dei denti, dove si limano e lisciano le superfici dentali (corone e radici).

Rispettare la propria igiene orale è importantissimo, probabilmente questo l’avete sentito già tantissime volte ma lavare i denti 3 volte al giorno, dopo ogni pasto è indispensabile per una coretta igiene orale. Bisognerebbe anche usare il filo interdentale per eliminare i residui di cibo dalle fessure presenti tra un dente e l’altro e sciaquare la bocca con un collutorio prescritto dal dentista di fiducia.

Quindi se notate un sintomo di tutti quelli che abbiamo elencato, bisogna che vi recate subito dal vostro dentista, che farà una pulizia professionale completa. La visita perioda regolare dal dentista è fondamentale poiché permette di vedere la situazione prima che diventini vero e proprio problema.

You must be logged in to post a comment.